Regolamento FTER Artt. 45-46 

L’esame di dottorato, della durata di circa 90 minuti, sarà sostenuto davanti a una Commissione formata dal Preside come presidente, o da un suo delegato, dal primo relatore della tesi dottorale, da un secondo relatore e da due docenti incaricati, nominati dal Consiglio di Facoltà:
a)  Nei primi trenta minuti il candidato presenterà la tesi, illustrandone i contenuti essenziali, il risultato conseguito, il suo apporto nel panorama teologico.
b)  Nei successivi quaranta minuti seguirà il dibattito con i due relatori.
c)  Negli ultimi venti minuti interverranno i due docenti incaricati dal Consiglio dei Professori. Può intervenire nel dibattito anche il Presidente.

Modalità per esprimere il voto al termine della difesa
La valutazione dei cinque componenti la Commissione è formulata per iscritto e segretamente. La segreteria predispone la valutazione (che vale il 10%) della media dei voti maturati nelle partecipazioni alle sessioni bibliografiche e inoltre cinque schede: una per il primo relatore che vale il 40%, una per il secondo relatore che vale il 30% e altre tre per i restanti professori (i due accompagnatori e il presidente della Commissione) la cui media vale il 20%. Al termine della difesa il Preside o il suo delegato comunica al candidato l’esito della difesa e le eventuali condizioni da ottemperare per la pubblicazione integrale o parziale della dissertazione.